pon70

 
Si trasmette il Piano in oggetto, di cui all'art. 29, comma 3 del CCNL Comparto Scuola vigente, deliberato dal Collegio dei docenti. Il Piano è così articolato: 
 
1. Scuola dell'INFANZIA 
2. Scuola PRIMARIA
3. Scuola SECONDARIA DI PRIMO GRADO 
 
Si ricorda che le attività funzionali all’insegnamento sono costituite da ogni impegno inerente alla funzione docente. Comprendono tutte le attività, anche a carattere collegiale, di programmazione, progettazione, ricerca, valutazione, documentazione, aggiornamento e formazione, compresa la preparazione dei lavori degli organi collegiali, la partecipazione alle riunioni e l’attuazione delle delibere adottate dai predetti organi.   
 
Tra gli adempimenti individuali (art. 20, comma 2 del CCNL vigente), dovuti e non quantificabili, rientrano le attività relative:
 
a. alla preparazione delle lezioni e delle esercitazioni;
b. alla correzione degli elaborati;   
c. ai rapporti individuali con le famiglie.    
 
Le attività di carattere collegiale, comprendono:
 
a. la partecipazione alle riunioni del Collegio dei Docenti, ivi compresa l'attività di programmazione e verifica di inizio e fine anno e l'informazione alle famiglie sui risultati degli scrutini, fino a 40 ore annue (art. 29, comma 3, lettera a del CCNL vigente);
b. la partecipazione alle attività collegiali dei Consigli di classe, interclasse e intersezione, fino a 40 ore annue  (art. 29, comma 3, lettera b del CCNL vigente);
c. lo svolgimento degli scrutini e degli esami, compresa la compilazione degli atti relativi alla valutazione, non quantificabili (art. 29, comma 3, lettera c del CCNL vigente).     
 
Si precisa, infine, quanto segue:
 
1. Eventuali assenze durante tali attività vanno gestite allo stesso modo delle assenze dal servizio durante le attività didattiche e quindi vanno comunicate preventivamente e con congruo anticipo al Dirigente e giustificate con le medesime modalità.
2. Qualsiasi superamento dei limiti fissati nel Piano deliberato dal Collegio Docenti, se non preventivamente autorizzato dal Dirigente, sarà considerato prestazione volontaria e non darà diritto a compensi accessori.
3.  Alcune date potrebbero subire variazioni in conseguenza di circolari ministeriali o sovrapposizione delle attività dei docenti in servizio in più scuole.
4. I docenti della Scuola secondaria di primo grado, entro il 12 ottobre p.v., comunicheranno alle proff.sse Formicuccia o D’Onofrio l’ora del colloquio antimeridiano con le famiglie e provvederanno a pianificare gli appuntamenti sul registro elettronico.
5. Dal corrente anno scolastico il Piano è disponibile, in modalità visione, anche su Google Calendar;
 
il Piano è articolato in quattro distinti calendari: Collegio dei docenti, PAA Infanzia, PAA Primaria, PAA Secondaria. 
 

Vedi allegato